Il grano saraceno viene utilizzato nell’alimentazione come sostituto dei comuni cereali ma il grano saraceno non è un vero e proprio cereale; infatti, non fa parte della famiglia delle Graminacee bensì delle Poligonacee.
Originario dell’Asia, il grano saraceno presenta caratteristiche nutrizionali tipiche sia dei cereali che dei legumi; infatti, è fonte di carboidrati e allo stesso tempo è anche un’ottima fonte proteica.

Dal punto di vista nutrizionale contiene anche una certa quantità di fibre e di minerali come calcio, fosforo, magnesio e potassio.

Alcune proteine contenute nel grano saraceno hanno la capacità di legare il colesterolo e di ridurne l’assorbimento; pertanto, un suo uso regolare può aiutare anche a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo.
Non ultimo, questo pseudo-cereale non contiene gliadina, il che lo rende adatto per l’alimentazione dei soggetti celiaci.

In cucina l’uso del grano saraceno è molto versatile, si passa da zuppe e minestre a prodotti da forno come pane e biscotti, ma negli ultimi tempi è utilizzato anche per la preparazione di pasta, gallette e sostituti del pane.

Tu hai mai provato il grano saraceno?

Contattami
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come posso aiutarti?

“Quest'anno siamo sponsor dell'evento Street Workout, una passeggiata dinamica che alternerà la camminata a piccole serie di esercizi tra le strade di Roma … Io ci sarò!! E tu?

Acquista il biglietto su streetworkout.fit

Ti aspetto!!”